brain matching è un ego-sistema dove tu sei al centro di un nuovo mondo dove idee, strumenti e persone girano intorno a te!

mission.vision.02

mission

anticipare nuovi business basati sulla passione e l’intelligenza collettiva

per raggiungere questo risultato ci poniamo i seguenti obiettivi:

  • supportiamo la creatività personale e collettiva per attribuire il giusto valore alle idee ed aumentare la possibilità di successo
  • sviluppiamo una filiera creativa intesa  come network di creativi e fornitori di servizi/prodotti innovativi  attraverso una piattaforma, strumenti e processi ideati per ridurre casualità, tempi e costi
  • per i servizi o prodotti innovativi, ideiamo nuove applicazioni nei diversi settori
  • promuoviamo un nuovo universo parallelo human-oriented per migliorare la nostra vita

team2 team.01 team3

pippozzo (una tantum) 

la creatività esiste da sempre ma la consapevolezza di poterla sviluppare attraverso tecniche e processi razionali è molto recente

forse da soli cinque anni si è diffusa la consapevolezza che sia possibile ripensare il mondo attraverso nuove tecnologie e dinamiche tutte ancora da scoprire e sperimentare … siamo ancora nella fase preistorica dell’informatica e possiamo paragonarci a degli internetpitechi più babbani che maghetti

ritengo che la creatività e l’intelligenza collettiva siano una delle materie prime più importanti e facilmente reperibili e penso che manchi una “fabbrica” in grado di trasformare questo bene dal potenziale enorme in un valore tangibile attraverso un processo “industriale”

il rapporto tra costi e benefici nell’utilizzare la creatività/intelligenza come materia prima è elevatissimo considerando l’altissimo apporto psicologico, sociale, culturale ed economico esteso ad un sistema globale

per valore non intendo solamente il denaro ma anche la soddisfazione, il riconoscimento sociale, il risparmio di tempo e di stress a favore di relax e qualità di vita, della motivazione personale per ridurre la frustrazione, della positività nel relazionarsi con gli altri, etc..

da trent’anni mi occupo di creatività e questo mi ha permesso di conoscere centinaia di visionari, creativi e

innovatori che e da sempre si lamentano per uno scarso riscontro, in ogni caso certamente sproporzionato rispetto ad un potenziale enorme di idee “chiuse in un cassetto” o non portate a termine con successo o, peggio, anticipate da altri (peggio ancora se antipatici, già ricchi e pure belli)

da qualche mese ho dedicato tutto il mio tempo e risorse nel coinvolgere altri visionari per dedicare la nostra creatività nel perfezionare strumenti e processi in grado di rendere più creativi gli altri con

l’obiettivo di aumentare considerevolmente le possibilità di successo di un’idea o un progetto

insieme a voi cercheremo di realizzare quello che ci manca per noi stessi per poi tornare a beneficiarne e poterci  finalmente concentrare sulla nostra più grande passione … creare, sperimentare, sognare, vivere più liberi ed occupare più tempo possibile nel seguire le nostre vere passioni

solo negli ultimi anni è possibile immaginare di connettere milioni di intelligenze che insieme esprimono un enorme potenziale di idee, esperienze e passioni che in gran parte viene sprecato da sempre

vogliamo imparare a gestire sempre meglio questo enorme futuro valore attraverso nuovi strumenti ed un’ottimizzazione di processi condivisi che gli stessi affiliati contribuiranno a migliorare nell’interesse di tutti

chi meglio di un network di creativi con esperienza nelle diverse professioni sarà in grado di migliorare con le proprie idee uno strumento di cui possono poi beneficiare in prima persona?

i creativi ed i visionari hanno da sempre cambiato il mondo, spesso soffrendo di solitudine o incomprensione; se diventi ricco con la tua idea ti considerano un genio mentre se hai un’idea geniale ma non hai le capacità o le motivazioni dell’imprenditore si rischia di essere considerati dei falliti (gauguin docet)

in architettura è banale apprezzare un architetto per il suo progetto senza aspettarsi che lo costruisca e lo venda … e se l’icona steve jobs avesse iniziato da pixar invece che da apple, probabilmente sarebbe uno dei tanti geni incompresi e sconosciuti

è arrivato il momento di poter costruire un nostro nuovo universo parallelo sostenibile, divertente e più umano, ripensando alle tante limitazioni ideate dal potere economico e politico per incanalarci in un bel binario dove l’unica possibilità rimasta è quella di correre sempre più veloci e con sempre meno soddisfazioni rendendoci da soli schiavi

possiamo provare, tutti insieme, a dare un valore alla parte più libera e migliore di noi stessi ottenendo un giusto riconoscimento, una dignità e soddisfazione, prima ancora che un probabile riscontro economico

se l’idea di un’industria in grado di trasformare l’intelligenza creativa in un valore tangibile vi sembra una contraddizione, pensate ad una sorta di ikea dell’immateriale (creatività, esperienza, passioni, motivazioni) invece che dei prodotti .. pensate quanto possa valere la velocità nell’immaginare un servizio/prodotto

ricordiamoci che la testa viaggia molto più velocemente delle mani e dei piedi, la tecnologia e le connessioni diffuse ed a basso costo ci permettono di unire velocemente i pensieri di umani con culture ed esperienze diverse, superando anche le limitazioni dello spazio-tempo, le barriere sociali e culturali … vogliamo approfittarne?

visionari, creativi, innovatori o curiosi … uniamoci!

creiamo questo nuovo universo parallelo e sostenibile basato sulle idee e sulla consapevolezza di poter  migliorare da subito la nostra vita per poi estendere i benefici ai nostri amici e poi all’umanità tutta! J

(estratto da “la futura biografia di tar-zen”)